Master in Homeland Security: il 28 Novembre è il termine per l'ammissione alle selezioni

 

Destinatari

Il Master, a numero chiuso fino ad un massimo di 40 partecipanti, è destinato a coloro che, in possesso di una laurea vecchio ordinamento, specialistica o magistrale, aspirano a lavorare come progettisti di sistemi e soluzioni di sicurezza all’interno di aziende pubbliche o private, nonché a figure professionali o consulenziali di enti e aziende con responsabilità nella gestione di Infrastrutture Critiche, di Protezione Civile, di Sicurezza, Difesa e Controllo del Territorio.

Potranno partecipare al Master, in qualità di uditori, persone prive del titolo purché abbiano una comprovata esperienza professionale di almeno 3 anni nel campo della progettazione e/o gestione di sistemi di sicurezza.

 

Finalità del Master

L’attuale contesto sociale evidenzia elementi di recrudescenza di fenomeni delinquenziali, criminali e terroristici che si contrappongono ad un’accresciuta aspettativa di maggiore sicurezza da parte di utenti e cittadini. Ciò impone alle diverse realtà industriali, infrastrutturali e pubbliche di fornire – quale necessario corollario ai propri prodotti/servizi – adeguate garanzie di “sicurezza” ai propri utenti/clienti, tenen- do conto di un quadro normativo in continua evoluzione, dell’esistenza di tecnologie in forte divenire, della presenza di norme sempre più stringenti in termini di garanzia della privacy e della sempre più importante necessità di conciliare le soluzioni nell’ambito di budget finanziari ben definiti e limitati.

Tutto ciò fa nascere l’esigenza della nuova figura professionale del tecnologo della sicurezza, ovvero di un professionista in grado di effettuare analisi economiche, tecniche e sociali per evidenziare possibili minacce, vulnerabilità e rischi per l’azienda, di individuare le soluzioni tecnico-organizzative che meglio si prestano a prevenire e contrastare i diversi fenomeni, di progettare, realizzare, implementare e gestire tali sistemi.

A tal fine, questa nuova figura professionale deve disporre di un background culturale che comprenda le principali metodologie di analisi, le informazioni tecniche circa le potenzialità ed i limiti delle diverse tecnologie, un quadro di riferimento chiaro circa quelle che sono le opzioni che il legislatore concede, oltre che la conoscenza degli strumenti per la pianificazione operativa e l’esercizio dei sistemi.

Il Master universitario di secondo livello in “HOMELAND SECURITY – Sistemi, metodi e strumenti per la Security e il Crisis Management” è un corso di formazione avanzata che mira a formare tecnici e professionisti in grado di supportare il processo di analisi delle esigenze di sicurezza, di identificazione delle contromisure da adottare e di progettare e sviluppare soluzioni integrate per ciò che riguarda l’attuazione, la gestione e l’esercizio di procedure e sistemi di sicurezza.

Tratto da http://www.masterhomelandsecurity.eu/finalita-del-master/

Per avere maggiori informazioni su modalità di iscrizione e scadenze consultare il seguente link:

http://www.masterhomelandsecurity.eu/info-e-iscrizioni/

 

Iscriviti alla newsletter