Rapina in villa a Viterbo, picchiato 81enne è in coma irreversibile. Presa banda.

E' stato pestato a sangue e ridotto in fin di vita durante una rapina nella sua villa a Bagnaia, alle porte di Viterbo. La vittima, 81 anni, è il docente universitario Ausonio Zappa, fondatore della Nuova Accademia di Belle Arti di Milano e di quella di Viterbo. L'uomo è in coma irreversibile, ricoverato all'ospedale di Viterbo. I carabinieri hanno fermato e poi arrestato quattro romeni portati in caserma e interrogati dal pubblico ministero Paola Conti e dal comandante provinciale dell'Arma, colonnello Gianluca Dell'Agnello. In caserma anche il figlio dell'uomo aggredito, Gianluca Zappa, giornalista. Dei quattro romeni arrestati, solo due sono stati gli esecutori materiali dell'aggressione, mentre gli altri avevano solo il compito di accompagnarli e riprenderli dalla villa una volta messo a segno il colpo.

Leggi l'articolo

Fonte: Il messaggero

Iscriviti alla newsletter