Rfid nella moda: quell’innovazione “invisibile” che porta vantaggi “tangibili” (a tutti, anche ai clienti finali)

L’Rfid nella moda esiste da tanto tempo. Crescono i casi in cui i brand (grandi e piccoli) ottengono risultati eccellenti. C’è chi lo racconta per descrivere meglio l’innovazione (della Internet of Things e degli smart services). C’è chi invece preferisce tenerla nascosta, per paura di perdere vantaggio competitivo oppure solo per questioni legate alla gestione della privacy (temendo che i consumatori possano fraintendere l’identificazione del capo con la loro). Eppure i consumatori di quel tag iniziano a capire molte cose, soprattutto da quando viene usato nella sua variante Nfc per fare …di tutto (ad esempio pagare o avere accessi a più  informazioni). I vantaggi di una logistica gestita attraverso l’Rfid sono veri, contabilizzati e consolidati al punto che i responsabili di sistema oggi lavorano su Sla sempre più precise e puntuali rispetto ai servizi sviluppati attorno all’identificazione a radiofrequenza. Come tutte le tecnologie informatiche, infatti, l’Rfid nella moda ha a che fare con numeri e informazioni che alimentano l’intelligenza del business (dettaBusiness intelligence), garantendo tracciabilità certa e reportistica puntuale. Per capire vantaggi tangibili dell’Rfid nella moda ecco una minguida in 5 punti.   http://thebizloft.com/rfid-nella-moda-vantaggi-e-servizi/

Iscriviti alla newsletter