Tracciabilità dei ferri chirurgici: la tecnologia Rfid a favore della sicurezza dei pazienti

Controllare, manutenere e, soprattutto, non perdere mai: la tracciabilità dei ferri chirurgici nella sanità è fondamentale e automatizzare la gestione attraverso l’utilizzo di tag Rfid che consentono di identificare ogni singolo strumento è chiaramente un vantaggio per chi si deve occupare di inventariare e verificare lo stato dei kit in sala operatoria.

Come funziona la tracciabilità dei ferri chirurgici

Come funziona il sistema? Ogni strumento viene taggato e in questo modo seguito lungo tutto il percorso di utilizzo, manutenzione e movimentazione all’interno dell’ospedale: dal magazzino alla sala operatoria. Una volta terminato l’intervento sul paziente, gli strumenti sono poi sottoposti al lavaggio nell’autoclave e alla sterilizzazione, per ritornare infine al magazzino di stoccaggio. Il tutto monitorato da lettori Rfid che identificano ogni singolo componente, registrando presa in carico e deposito. Lettore e antenne sono integrati nel carrello che movimenta gli strumenti chirurgici: gli strumenti sono tracciati e rilevati a una distanza di circa due centimetri, mentre le relative informazioni sono rese disponibili sullo schermo touchscreen. La tracciabilità dei ferri chirurgici include le fasi pre e post operatorie: check-out del kit dal magazzino, check-in del kit in sala operatoria e controllo della packing list dei ferri; la fase successiva prevede invece il check-out della lista dalla sala operatoria alla sala di pre-lavaggio e lavaggio, l’unpacking (ossia la separazione dei ferri chirurgici dalla packing list per l’inserimento degli strumenti nell’autoclave), il check-in per il passaggio alla stanza di sterilizzazione e la ricostruzione della packing list dopo la sterilizzazione. Le operazioni di tracciabilità dei ferri chirurgici terminano dunque con il check-in della packing list e del kit nel magazzino di stoccaggio.

Per approfondire http://thebizloft.com/tracciabilit%C3%A0-dei-ferri-chirurgici-rfid/

 

Iscriviti alla newsletter